Una farmacia, online o offline, abbraccia due anime: da una parte, rappresenta un’istituzione sanitaria che offre consulenza e soluzioni per proteggere la salute dei cittadini; dall’altra parte, è un’attività commerciale che mira alla vendita di prodotti e come tale deve cercare di ottimizzare i propri ricavi. Questi due aspetti appaiono diversi, ma sono interconnessi tra loro: un farmacista disponibile e preparato riesce a raggiungere il successo commerciale e al contempo tenere fede al suo codice etico-professionale.

Un eCommerce per farmacia però, non ha una simile figura ‘dietro al bancone’ e deve ripensare al suo approccio: da una parte abbiamo strumenti live che vanno a sostituire il contatto umano come chat, Whatsapp o Skype, dall’altra un insieme di strategie di ottimizzazione della vendita o CRO.

La Conversion Rate Optimization mira infatti a migliorare le performance di un eCommerce di farmaci in termini di Conversion Rate (CR), ovvero la capacità della farmacia online di trasformare un visitatore in un acquirente, che viene calcolata come rapporto tra il numero di queste conversioni e il numero totale di visitatori; moltiplicando questo risultato per cento, si ottiene un valore percentuale che rappresenta un utile indicatore delle performance dell’eCommerce di farmacia.

L’obiettivo è quindi quello di ottimizzare questo valore di CR, più alto è e meglio stai performando commercialmente. Come raggiungerlo però?

  • La conoscenza è potere. Capire come le persone si comportano sul tuo eCommerce per farmacie permette di individuare eventuali aree di miglioramento: spostare la barra di ricerca, evidenziare un bottone, aggiungere un filtro per i prodotti, cambiare una call to action o variare il pattern cromatico può fare enormi differenze. Ma come capire cosa funziona e cosa no? Mappe di calore e A/B test permettono di studiare il comportamento degli utenti e raccogliere questi preziosi dati
  • Pilotare gli acquisti. Up-selling e cross-selling sono due strategie applicate al carrello virtuale dell’eCommerce di farmaci:
    1. nell’up-selling, si propone di acquistare un prodotto di fascia più alta in sostituzione a quello selezionato con la promessa di un vantaggio in proporzione maggiore rispetto all’aumento del prezzo, ad esempio una crema con migliori benefici per la pelle oppure una confezione con un numero maggiore di aspirine;
    2. nel cross-selling, si propone di acquistare ulteriori prodotti correlati a quello selezionato, ad esempio un abbronzante in abbinamento ad una crema solare;
  • Il retargeting è una strategia di marketing che consiste nel cercare di effettuare una conversione inizialmente fallita. Se un utente ha visitato il tuo eCommerce di farmacia, ma non ha acquistato nulla, è possibile recuperare questo contatto con pubblicità online (Adwords) o con altri strumenti, per ripresentargli i prodotti a cui poteva essere interessato e convincerlo ad effettuare l’acquisto inizialmente abbandonato
  • Sii convincente. Tutte le considerazioni precedenti sono superflue se in primo luogo il prodotto non è desiderabile: al di là del bisogno di un certo medicinale, testi e immagini accattivanti, accompagnati da tutte le informazioni sanitarie necessarie, aiutano nel convincere il cliente all’acquisto. Un altro fattore che influisce su questa decisione è la percezione di sicurezza: un eCommerce per farmacie deve chiedere dati di pagamento sensibili, in cambio di un qualcosa per cui non si può avere un riscontro concreto nell’immediato. Elencare le garanzie che tutelano il cliente, specie nelle schermate che compongono il processo di acquisto, ed evidenziare i meccanismi di tutela dei dati rassicurano l’utente che può quindi procedere con il pagamento senza ripensamenti

Capire i meccanismi della CRO permette di creare un eCommerce farmaceutico affidabile e redditizio: scopri di più sulle possibilità di una piattaforma di comprovato successo per la tua farmacia online e sugli strumenti per un marketing digitale efficiente contattando Farmakom.