Le forme pubblicitarie tradizionali presentano alcune difficoltà intrinseche in tema di tracciamento, diversamente da quanto succede nell’advertising online: scopri come tenere traccia dei risultati delle pubblicità digitali della tua farmacia eCommerce.

Quanto sono state efficienti le mie pubblicità? Quanti clienti mi hanno portato? L’investimento pubblicitario ha dato buoni frutti o bisogna cambiare qualcosa? Non sempre si può rispondere a queste domande con certezza nel caso della pubblicità tradizionale: si possono notare cambiamenti tra l’uscita di una pubblicità e il numero di acquisti, ma non si può essere mai sicuri che le due cose siano perfettamente correlate, poiché una percentuale di queste vendite sarebbe comunque avvenuta ugualmente.

Diverso discorso è la pubblicità online, che può portare alla tua farmacia eCommerce clienti già interessati o inclini all’acquisto di farmaci online: grazie agli strumenti digitali e a servizi di advertising sempre più personalizzabili, è possibile intercettare i bisogni degli utenti ed essere in una posizione privilegiata per trasformarli in clienti della tua farmacia eCommerce. Ad esempio, attraverso Google Adwords è possibile far comparire annunci pubblicitari in concomitanza di ricerche con parole chiave come ‘farmaci online’, ‘acquistare farmaci online’ e ‘farmacie online’ oppure in relazione alle abitudini di navigazione su internet.

Questo permette di creare annunci ‘targetizzati’ (ovvero con un bersaglio preciso), che risulteranno più performanti visto che fanno leva su interessi e comportamenti già dichiarati: ma è davvero così?

Per verificare l’efficacia di un annuncio esiste un Key Performance Index chiamato Click Throught Rate (CTR) che permette di definire una percentuale di successo della pubblicità a pagamento su internet: grazie a questo indicatore possiamo valutare l’efficacia di un annuncio per la tua farmacia eCommerce e andare a modificare budget e contenuti se necessario.

Il CTR è un rapporto molto semplice: numero di persone che hanno cliccato sull’advertising diviso per numero di persone che lo hanno visto, con il risultato moltiplicato per 100 per avere un valore percentuale. I due dati vengono facilmente registrati dal servizio pubblicitario a cui ci si affida per le promozioni e un alto CTR (tenendo conto che la media varia tra 3% e 4%) è indicatore che gli annunci stanno raggiungendo le persone giuste e che hanno contenuti in grado di attirare l’attenzione e di persuadere a visitare la piattaforma della tua farmacia eCommerce.

Per contro, un basso CTR significa tutto il contrario e ciò può avere conseguenze che vanno oltre il basso numero di visite al tuo sito: i provider dei servizi pubblicitari interpretano un basso CTR come scarsa capacità di creare annunci pertinenti e di valore e perciò fanno pagare di più per ottenere gli stessi risultati di chi ha un alto CTR, allo scopo di incoraggiare un miglioramento nella qualità degli annunci.

Con questi strumenti è molto più facile capire se i tuoi annunci pubblicitari stanno portando utenti alla tua farmacia eCommerce: se il CTR è basso è opportuno ritornare sui propri passi per aggiustare il target di pubblico o per creare contenuti più accattivanti e più utili.

Farmakom offre servizi di gestione campagne Google per permettere alla tua farmacia eCommerce di raggiungere un numero sempre maggiore di persone: scopri di più contattandoci.