L’acquisto di farmaci online in Italia è una pratica ancora giovane, con appena 3 anni di vita da quanto è entrata in vigore l’applicazione della normativa europea sugli eCommerce per farmacia. In questo breve orizzonte temporale, è interessante notare come già nel 2017, oltre il 40% degli utenti di internet italiani ritenevano l’acquisto di farmaci online una pratica sicura (fonte: ricerca Aifa – Agenzia Italiana del Farmaco – e Università “La Sapienza” di Roma): su una questione delicata come quella della salute, era già un risultato incoraggiante.

D’altronde, questa fiducia è facilmente minabile da una serie di pratiche scorrette (se non palesemente illegali) che ruotano attorno al mondo del farmaco, sia online che offline.  Organismi pubblici e vari organismi come Aifa e Federfarma lavorano costantemente per vigilare su questi affari e per assicurare al consumatore di farmaci benessere e sicurezza: a metà 2017 infatti erano state chiuse 26mila farmacie online illegali.

Questo quadro, però, non deve minimamente allarmare, bisogna solo sapere a cosa fare attenzione al momento dell’acquisto di farmaci online.

L’elemento più importante è verificare la presenza del logo Europeo per certificare i siti delle farmacie online: si tratta di fascia a quattro bande orizzontali (tre in diverse tonalità di verde, una in grigio) sopra la quale spicca una croce bianca.

La presenza di quest’immagine sul sito di un eCommerce per farmacie è la prova indiscutibile che è autorizzato dallo Stato alla vendita di farmaci online: questa sicurezza è garantita da meccanismi di criptaggio che impediscono la replica dell’immagine.

ecommerce-farmacia-sicuro

Sotto a questo logo sarà presente anche la bandiera dello Stato che l’ha rilasciato e un invito a verificare i termini dell’autorizzazione ministeriale: infatti, cliccando il link, verrà presentata una pagina del Ministero della Salute con tutti i dati inerenti all’attività dell’eCommerce di farmacia in questione, come titolare, sede fisica, data di inizio attività…

L’impegno a garantire la sicurezza nell’acquisto dei farmaci online si estende anche a livello europeo con Fakeshare, un’iniziativa coordinata dall’Aifa per sradicare la distribuzione illegale di farmaci online. Su www.fakeshare.eu i consumatori possono da una parte consultare documenti volti a sensibilizzare sui rischi dell’acquisto da distributori non certificati, dall’altra parte verificare l’affidabilità di un sito di eCommerce per farmacie, con l’accesso agli elenchi nazionali ed altre indicazioni per la verifica della pagina web in questione. In aggiunta è anche possibile controllare la legittimità di un prodotto farmaceutico, confrontandolo con il database online.

Per raggiungere l’obiettivo di eliminare realtà illegali o truffaldine dal settore dell’eCommerce per farmacie, la cooperazione e la sensibilizzazione è importante: Fakeshare permette, ad esempio, di segnalare i siti sospetti o che sono stati identificati dal database come non autorizzati.

Da parte delle farmacie online, ci deve essere l’impegno di informare adeguatamente l’utente sulle normative degli eCommerce di farmacie, rassicurando sulla legittimità del proprio sito ed esibendo tutti i distintivi che la testimoniano. Un ulteriore fattore di sicurezza per l’utente è costituito dai certificati SSL, da termini di acquisto chiari e che menzionano tutti i suoi diritti e da schermate di acquisto che ben spiegano tutte le fasi della transazione e le modalità di consegna.

La somma degli sforzi dei farmacisti e degli organi pubblici è in grado di cancellare l’illegalità da un campo commerciale e di benessere collettivo come quello dell’eCommerce per farmacie, con vantaggi per tutti i soggetti coinvolti. Scopri di più sulla realtà delle farmacie online contattandoci.