035 080 0074

Dati e Analisi

22 Gennaio 2021

Cosmetica: cresce l’online, l’eCommerce farmacia raggiunge il 10% del mercato

cosmetica farmacia

La pandemia da coronavirus ha messo in discussione molte previsioni di mercato per il 2020: trend di crescita consolidati e traguardi raggiunti sono stati compromessi sia dalle difficoltà incontrate dalle imprese, sia da volumi di traffico nei punti vendita ridotti dalle paure dei cittadini o azzerati completamente dai lockdown, sia dai cambiamenti nelle abitudini e nelle disponibilità economiche dei consumatori.

Questo fenomeno non ha risparmiato il comparto della cosmetica. Secondo il rapporto annuale di Cosmetica Italia, l’associazione nazionale delle imprese cosmetiche italiane:

  • il fatturato ha raggiunto i 10,5 miliardi di euro con un calo dell’11,6%;
  • l’export si è fermato a 4,2 miliardi di euro con una flessione del 15%;
  • i consumi sono scesi a 9,6 miliardi di euro con una riduzione del 9,3%.

Sicuramente il calo dell’export, che per le aziende italiane può pesare fino all’80% sui ricavi, è il dato che affossa maggiormente il comparto.

Tuttavia, proprio a fronte di queste difficoltà, i risultati positivi ottenuti nel 2020 risaltano ancora di più e saranno utili per delineare le strategie del settore in un 2021 che sarà ancora turbolento.

La farmacia e la parafarmacia si sono consolidate come un importante distributore dei prodotti cosmetici, superando la profumeria: quest’ultimo ha chiuso il 2020 con una perdita del 24%, mentre la farmacia solo del 2%.

Sicuramente questo dato è stato fortemente influenzato dal fatto che la profumeria ha dovuto chiudere a più riprese nel corso dell’anno perché attività non essenziale, mentre la farmacia è rimasta sempre aperta durante l’emergenza sanitaria, offrendo così non solo prodotti per la salute, ma anche quelli per il benessere.

Tuttavia, l’evoluzione dei bisogni dei consumatori in cui si intrecciano sempre di più bellezza e salute li porta a rivolgersi a un punto vendita capace di soddisfarli entrambi e a vedere il farmacista come una figura più completa e di fiducia.

Il vero vincitore del 2020 è stato però l’online: questo è stato l’unico canale a crescere aumentando le sue vendite del 35% e riuscendo a coprire il 7% di tutto il mercato; solo a dicembre, il 10% degli acquisti di cosmetici è stato effettuato su eCommerce farmacia e parafarmacia.

Questi dati non solo rimarcano il crescente interesse del consumatore verso il connubio salute-benessere rappresentato dalla farmacia, ma mettono anche in guardia su un fenomeno innescato dalla pandemia: molti consumatori tradizionalmente legati ai canali fisici sono stati costretti a ricorrere all’eCommerce e una volta provati i vantaggi offerti potrebbero non tornare più indietro alle vecchie abitudini.

Stefano Fatelli, presidente del gruppo Cosmetici in farmacia di Cosmetica Italia commenta questi dati osservando che la sfida del 2021 sarà quella del digitale e dell’omnicanalità, ripensando l’esperienza di acquisto.

Per adeguarsi ai trend digitali sia online che sul punto vendita fisico, Farmakom propone soluzioni per farmacie e parafarmacie che permettono di migliorare l’esperienza d’acquisto dei clienti e incrementare la marginalità.

Unisciti alla trasformazione digitale della farmaciacontattaci per maggiori informazioni.

Articoli correlati

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close