035 080 0074

Dati e Analisi

7 Luglio 2021

La farmacia torna a crescere ad aprile 2021: l’inizio della ripresa?

ripresa farmacia

Nel corso del lunghissimo anno e mezzo dallo scoppio della pandemia, il settore della farmacia ha registrato alti e bassi: capitalizzando sull’apertura costante, l’eCommerce e la vendita di mascherine e disinfettanti ha saputo contenere le sue perdite, ma ha anche accusato il calo del traffico e di mali di stagione.

Capacità di adattamento e resilienza sono state le parole chiave per affrontare l’emergenza sanitaria e devono rimanere impresse nel vocabolario del farmacista, che sta ancora lottando per uscire dalla crisi e per affrontare le sfide imposte dal New Normal.

Iqvia e Sunifar, però, accendono una luce di speranza, grazie alla loro analisi congiunta effettuata sul comparto farmacia relativamente al primo quadrimestre del 2021.

Infatti, se si prendono come riferimento gli ultimi tre mesi di aprile, il 2020 ha segnato un calo dell’8,5% rispetto al 2019, fermandosi a 1,84 miliardi di euro; per contro, il valore è tornato a crescere nel 2021 raggiungendo 2,01 miliardi di euro, pari a +9,3% rispetto ad aprile 2020, e ritornando a cifre prepandemia.

Questo importante risultato sembra essere una luce in fondo al tunnel, poiché se si esamina il primo quadrimestre del 2021 nella sua interezza, il valore cumulato è ancora inferiore sia al 2019 che al 2020 di, rispettivamente, il 3,7% e il 4,5%.

Questa speranza è rafforzata osservando le categorie di prodotto che hanno generato i risultati ottenuti ad aprile 2021, che sono:

  • Farmaco etico (+21%);
  • Integratori (+20,1%);
  • Personal care – Bellezza (+18,9%).

Il farmaco etico, che ha registrato visibili cali di valore e volume dallo scoppio della pandemia, torna a crescere, mentre gli integratori alimentari rimangono uno dei cavalli di battaglia della farmacia al punto che, per la prima volta, i multivitaminici sono stati inseriti nel paniere ISTAT dell’anno.

Calano invece i Presidi Medico Chirurgici, che risultano quasi dimezzati, in risposta al contenimento dell’epidemia e alla diffusione del vaccino; diminuzioni sensibili anche sul farmaco veterinario senza ricetta (-27,9%) e sul personal care per l’igiene (-18,9%).

Questi segnali positivi non devono però illudere il farmacista: i cambiamenti innescati dalla pandemia sono stati irreversibili e bisogna ripensare al proprio modello di business per poter partecipare a questa ripresa, rispondendo ai bisogni di un pubblico sempre più digitalizzato e meno presente in negozio.

Oggi più che mai è necessario valorizzare la professionalità del farmacista con il digitale, sia sul punto vendita fisico che sull’eCommerce farmacia.

Da sempre Farmakom è al fianco del farmacista per sostenerlo nella sua trasformazione digitale fornendogli gli strumenti e le competenze per presidiare con efficacia sia il canale online che quello offline, e conquistare il proprio posto sul mercato di domani.

Unisciti alla trasformazione digitale della farmacia con Farmakom.

Inizia da qui. È davvero semplice.

  • Live Demo
  • Tour del prodotto
  • Consulenza

Categorie Magazine

Richiedi demo

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close